Indoboard contest Skipass Modena 2012. Report

Ancora una volta “Skipass”, la fiera degli sport invernali, ha fatto da scenario all’ “Indoboard Spy Contest” organizzato per sabato 3 novembre ai piedi dell’immancabile Indo-tower che pompava musica e scandiva le parole di Daniele Verdecchia, ormai speaker ufficiale di ogni contest indoboard, il quale dopo aver presentato i partecipanti ha dato il via al contest.

Vista la poca presenza di atlete femminili, è stato deciso inizialmente di far gareggiare le uniche due iscritte in categoria mista; considerate poi le buone capacità di entrambe le atlete si è optato per uno spareggio tutto al femminile che è stato vinto da Federica Borra, già vincitrice dell’edizione 2011; entrambe sono state premiate con premi offerti da alcuni degli sponsor del contest: Volkl e SnowPress.

Sul lato maschile invece i riders che si sono sfidati trick su trick hanno tutti scelto di farlo con la indo-rocker, una delle tavole più tecniche in commercio; la giuria, presieduta da Emanuele Guglielmetti, ha giudicato i partecipanti secondo la varietà dei tricks, l’inventiva e lo stile. Oltre ai classici cross-stepping, hang-ten, hang five, rotazioni e shove-it, si sono visti nuovi tricks molto belli e particolari che hanno strappato moltissimi applausi al pubblico presente ma ai quali sarebbe anche difficile dargli un nome considerata la loro particolarità. Il livello di indo-riding è stato elevato e molto competitivo, tanto che la giuria non ha potuto decretare il vincitore solo con una run; è stato necessario infatti fare uno spareggio per terzo e quarto posto che ha permesso a Stefano Gurgone di salire sul “gradino di bronzo” del podio.

Anche per decretare il vincitore è stato necessario uno spareggio all’ultimo trick tra Luca Fruzzetti e Nicola Cerciello vinto da quest’ultimo grazie alla maggior padronanza della tavola dimostrata che gli ha permesso di aggiudicarsi il soggiorno gratis di 3gg nella surfhouse di Santander messi in palio da SurfToLive. Luca Fruzzetti, secondo classificato, si è invece aggiudicato una mascherina da snowboard messa in palio da Spy optics.

Al termine del contest è stata sollevata, da qualche partecipante, la perplessità sulla partecipazione alla gara dell’ atleta Nicola Cerciello poiché facente parte del team Indoboard Italia e a loro detta più avvantaggiato rispetto agli altri. A tal proposito, il team Indoboard Italia chiarisce quanto già detto durante la premiazione: la giuria era composta da appassionati della “tavola sul rullo” non facenti parte del team Indoboard e quindi non influenzabili, ma soprattutto non avverte la necessità di escludere qualcuno dalla competizione ribadendo che l’ indoboard è uno strumento utilizzabile e fruibile da tutti, quindi chiunque voglia raggiungere grandi risultati può allenarsi sia a casa, sia durante i giorni delle fiere (come nel caso di skipass) e competere al pari di chiunque altro per la vittoria dei contest. Chiarito ciò, allenatevi, alzate il vostro livello e restate sintonizzati per scoprire i nuovi contest in giro per l’Italia.

 

Daniele Verdecchia

Team Indoboard Italia

RANDOM BASTARDS: BLUE BALLS
RUBBER SOULS – MATT WILKINSON
Close
Close My Cart
Close

Close
Navigation
Categories
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: