Cambiano i controlli antidoping nel circuito ASP

ASP International da vita ad una nuova campagna antidoping per la stagione 2012.

Richard Grellman “Questa politica rappresenta un consenso tra i nostri surfisti, gli organizzatori degli eventi e gli amministratori di questo sport in continua evoluzione verso uno standard sempre più professionale,” – Il desiderio di avviare questo tipo di politica esiste in ASP da diversi anni e con l’approvazione della ripartizione delle risorse e del bilancio in occasione della riunione del consiglio lo scorso novembre 2011, siamo lieti di annunciare la sua attivazione. Crediamo che questo sia un importante passo avanti nel rafforzamento del surf professionale. ” La nuova polotica ASP antidoping verrà applicata agli atleti ASP Top 34 e Top 17 che sono in gara per il titolo ASP World Series, sia maschile che femminile. I surfisti hanno giocato un ruolo cruciale per l’avvio di questa politica e sono in pieno appoggio alla sua attivazione.

Kieren Perrow, surfista ASP Top 34 ha dichiarato “Gli uomini sostengono con forza l’attuazione delle polotiche ASP antidoping” il rappresentate dei top 34 ha anche aggiunto” E’ un passo positivo che valorizza la professionalità del surf competitivo e manda un grande messaggio per i ragazzi che guardano a noi come a dei modelli di vita”.La politica ASP antidoping coinvolge gli standard previsti dall’Agenzia mondiale antidoping (WADA) Code con la lista delle sostanze proibite secondo gli standard internazionali.

Jessi Miley-Dyer, rappresentante del tour femminile, ha dichiarato “Così come il surf continua a crescere, cresce anche il suo il suo pubblico e pertanto anche le responsabilità dei nostri atleti”

Etnies da il benvenuto a Matt “Wilko” Wilkinson
John John Florence trionfa al Volcom Pipe Pro 2012
Close
Close My Cart
Close

Close
Navigation
Categories
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: