City Beach

 

Il surf era, in quegli anni in Italia, solo una piantina che timidamente mostrava le prime piccole gemme. Ma c'era chi, mosso da una personale passione, già immaginava un futuro in cui anche nel nostro paese avremmo visto le spiagge riempirsi di tavole di ogni tipo con cui scivolare sulle onde.
 
I primi passi, siamo negli anni novanta, vedevano collaborazioni a produzioni televisive su canali tematici satellitari (...) con l'intento di avvicinare le persone a questo sport ed alla cultura "Surf" in genere. E arriviamo al 1997, anno in cui il City Beach surf shop apriva i battenti sfidando le idee ed i giudizi dei più, che non credevano possibile l'evolversi di tale cultura nel nostro paese.
Beh, sbagliavano.
Lavorando a stretto contatto con brand già da molti anni famosi in tutto il mondo quali Quiksilver, Rip Curl, O'neill o Billabong, solo per citarne alcuni, il sogno di far crescere questa passione anche in Italia prendeva sempre più forma, fino a diventare una realtà più che affermata.
E infatti ancora oggi City Beach è "sulla cresta dell'onda", sempre all'avanguardia delle nuove tendenze e alla ricerca di nuovi marchi e sempre pronto a promuovere iniziative interessanti ed originali.
 
Nella sua ovvia evoluzione poi, si è trovato ad abbracciare gli sport da tavola "puri" che dal surf derivano, skate e snowboard e ad aiutare gli atleti più interessanti del panorama italiano ad affermarsi ad alti livelli.
 
Oggi City Beach è una realtà solida e promettente che guarda al futuro con una consapevolezza maturata negli anni, forte anche di collaborazioni internazionali con marchi leader del mercato mondiale che l'hanno portato nel 2011 a vincere il premio Surfing Italia Award come miglior surf shop.